Iiriti Editore presenta “Storia del Diritto Romano” di Felice Costabile

Com’è noto non furono i romani gli inventori del diritto ma solo loro, per ragioni storiche (e forse per capacità), furono in grado di creare quell’interpretazione del diritto cui tutt’oggi si dà il nome di giurisprudenza. Lo studio storico del diritto deve fornire qualcosa in più del semplice apprendimento, deve dotare l’allievo di metodi di ricostruzione e di lettura delle fonti. Il manuale (composto da due volumi) del Prof. Felice Costabile persegue questa via, analizzando in maniera analitica il diritto romano, nato e sviluppatosi all’interno di un tessuto sociale in continua evoluzione. L’autore inizia la sua analisi dalla fondazione di Roma, parla della monarchia latino-sabina, e attraversando il conflitto patrizio-plebeo giunge alla conquista della Magna Grecia e all’esordio dell’impero mediterraneo nel III secolo.

All’interno del primo volume spazio anche all’illustrazione degli organi assembleari e delle loro funzioni, all’evoluzione storica dell’ Editto, al processo per legis actiones e al processo formulare. Il tutto viene poi corredato dall’ultima parte della pubblicazione dedicata interamente alla crisi della RESPVBLICA: dalle conquiste imperiali alla politica graccana, dalla dittatura di Silla al bellum civile, dal progetto politico di Cesare ad Agusto. Su quest’ultima grande figura e sulla sua impronta politica è dedicata buona parte del secondo volume. Qui Costabile traccia un ritratto limpido e fedele di tutti gli imperatori romani, senza tralasciare la descrizione della società dell’epoca e delle gerarchie in essa esistenti.  Dopo l’evoluzione del diritto e della giurisprudenza, l’autore dedica l’ultimo capitolo ai “vangeli di Augusto” e alla concatenazione involontaria della vita di Cristo con l’ Impero di Roma. Il lettore apprende così che Cristo salvatore del mondo, risponde, nella costruzione di S. Paolo, alle stesse esigenze epocali che furono prima di lui soddisfatte da Augusto. L’eredità di Roma non risiede solo nel diritto privato ma anche nella concezione dello Stato risorta in età moderna. All’evento, in programma martedì 23 novembre p.v. alle ore 16.30 presso l'Aula Magna "A. Quiestelli" dell'Università Mediterranea adi Reggio Calabria, parteciperanno: Francesco Talarico – Presidente Consiglio regionale della Calabria;  Orazio Licandro – Ordinario di Diritto Romano Università Magna Grǽcia di Catanzaro; Lauretta Maganzani – Ordinario di Diritto Romano Università Cattolica di Milano-Piacenza;  Stefano Giglio – Straordinario di Diritto Romano Università di Perugia; Leo Iiriti – Editore; Pasquale Catanoso – Direttore del Dipartimento di Scienze Storiche Giuridiche Economiche e Sociali e Felice Costabile  – autore e Ordinario di Diritto Romano Università Mediterranea di Reggio Calabria. Coordinerà i lavori la giornalista Antonella Chirico.

Condividi sui social

Author: Maurizio Gangemi