Demetrio Marino (FdI): “La vittoria di Fratelli d’Italia sia punto di riferimento per scrivere la storia del centro destra anche a Reggio Calabria” – IL REGGINO

(448) “L’affermazione di Fratelli d’Italia è stata netta, schiacciante, inequivocabile. Su scala nazionale così come sul territorio calabrese e reggino. Chiunque tenti, maldestramente, di teorizzare alternative analisi delle ultime elezioni, è solo un perdente presuntuoso, antidemocratico, poco incline ad accettare la volontà popolare”. Lo afferma in una nota il Capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio Comunale di Reggio Calabria, Demetrio Marino.

“I risultati raggiunti da Fratelli d’Italia nel territorio metropolitano ci consegnano dati superlativi e stimoli per i compiti futuri che dovremo impegnarci ad attuare per servire la comunità di Reggio Calabria. Oltre 15 mila consensi nella città sono stati raccolti dal nostro partito sia al Senato che alla Camera dei Deputati, motivo di orgoglio ma soprattutto di responsabilità: c’è una esigenza impellente che i cittadini hanno voluto comunicarci attraverso il voto, la voglia di cambiare e cancellare al più presto la fallimentare esperienza targata centro sinistra a trazione PD”.

“La batosta elettorale subita da chi governa la città – prosegue Marino -, amplificata da divisioni interne ormai palesi, segnano quella che è la strada da percorrere, ovvero la costruzione di un’alternativa solida, concreta, fattiva, che non può che essere rappresentata dal centro destra”.

“Il risultato maturato da Fratelli d’Italia nella nostra città è la naturale conseguenza dell’azione messa in campo da Giorgia Meloni e dalla sua coerenza, premiata dal riconoscimento dei cittadini nonché dal grande lavoro di squadra e dalla coesione pianificata su scala territoriale, con in testa la Coordinatrice Regionale Wanda Ferro, il Commissario Provinciale Denis Nesci, i candidati al Senato ed alla Camera Giovanna Cusumano, Giovanni Calabrese e Alfredo Antoniozzi, l’europarlamentare Vincenzo Sofo, l’assessore regionale Fausto Orsomarso, il consigliere regionale Giuseppe Neri, i ragazzi di Gioventù Nazionale, i circoli provinciali e comunali di Reggio Calabria ed i militanti, che dialogando hanno aggiunto un pezzo del loro aiuto per raggiungere importanti traguardi”.

“Fondamentale è stata la presenza costante sul territorio del nostro partito, un’interlocuzione mai interrotta con i cittadini e con le categorie deboli, con gli imprenditori, con le famiglie vessate da anni di mala amministrazione targata Falcomatá e centro sinistra che ha relegato la città di Reggio Calabria nei bassifondi della classifica per qualità della vita. Servizi inesistenti, tasse comunali tra le più alte d’Italia a fronte di una città che non conosce la realizzazione di nuove opere pubbliche, tantomeno il completamento o la realizzazione di quelle progettate dalle amministrazioni di centro destra nel passato: questo è quello che ha prodotto il centro sinistra reggino”.

“Bisogna lavorare anche sul piano sociale e sulla disillusione nei confronti della politica, testimoniata dall’alta percentuale di astensionismo registrato che rappresenta uno degli elementi più preoccupanti di questa tornata elettorale, un dato molto alto nel nostro territorio che deve indurre tutta la classe politica ad una riflessione seria e profonda. Un calo dell’affluenza di quasi 10 punti percentuali tra due elezioni nazionali consecutive (4 marzo 2018 e 25 settembre 2022), non si era mai verificato nella storia dell’Italia. Questo mi pare essere il dato più significativo e preoccupante al netto di vincitori e sconfitti. Tanto è anche dovuto alla dolorosa e sostanziosa emigrazione (soprattutto giovanile) che negli ultimi anni ha spogliato la nostra città di reggini valorosi ed operosi, costringendoli ad abbandonare la propria terra per cercare fortune altrove. Sono temi che oggi, nonostante il grande risultato elettorale che abbiamo conseguito, ci devono spingere ad impegnarci senza risparmiare energie. Se vogliamo, infatti, risollevare la nostra città non possiamo che farlo partendo dal coinvolgimento della comunità in tutte le sue componenti”.

“Siamo pronti – conclude il Capogruppo di Fdi Demetrio Marino – a prenderci carico dei grossi oneri che questi anni di cattiva amministrazione del centro sinistra ci lasceranno in eredità: anni di incapacità manifesta e inadeguata gestione della cosa pubblica, siamo pronti ad amare e rispettare Reggio. Siamo dinanzi ad un bivio determinante per la nostra comunità che vede in Fratelli d’Italia il punto di speranza per rialzare la testa e riacquistare l’orgoglio di essere reggini. E noi non la tradiremo”.

Condividi sui social

Author: Ufficio Stampa