Cittanova (RC): rinviate al 6 e 7 aprile le iniziative in ricordo di Teresa Gullace

(44) ”Una mimosa per Teresa” è l’inizio di un percorso importante per Cittanova, che il 12 agosto compirà quattrocento anni. Teresa Gullace, nata a Cittanova l'8 settembre 1907 ed uccisa dai soldati nazisti durante l'occupazione di Roma il 3 marzo 1944, è una figura emblematica

 

da cui partire un indispensabile percorso di memoria: a lei è dedicato non solo il concorso per gli studenti delle scuole elementari e medie che sarà illustrato oggi dal sindaco Francesco Cosentino a dirigente, insegnanti e genitori, ma anche il testimone della rinascita della cittadina. Spiega il sindaco Cosentino: «Cittanova si sta preparando a superare la boa del quattrocentenario. Abbiamo individuato da subito Teresa Talotta Gullace come un punto di partenza indispensabile per tessere insieme l'identità di Cittanova Città Gentile, seguendo l’insegnamento di Nelson Mandela: “Il ricordo è il tessuto dell’identità”. Gli eventi previsti in questi tre giorni in sua memoria sono stati spostati subito dopo Pasqua, per permettere la presenza di alcuni dei protagonisti, bloccati per ragioni di salute. Ma il lavoro sui giovanissimi cittanovesi parte oggi, con la spiegazione dell’importanza del loro impegno. Parlare e ridisegnare la figura di una donna come Teresa Gullace oggi è, a mio avviso, il miglior modo per rendere concreta la Giornata delle Donne». ”Una mimosa per Teresa” individuerà i migliori disegni che diventeranno soggetti delle cartoline con annullo speciale cui l’Amministrazione Comunale sta lavorando insieme al settore filatelico di Poste Italiane. I risultati di questo lavoro di memoria saranno presentati, insieme a tutte le altre iniziative, venerdì 6 aprile alle 17 al Polo della Legalità, data in cui è rinviato l’appuntamento inizialmente previsto per venerdì 9 marzo, RICORDARE PER SAPERE CHI SIAMO, con i familiari di Teresa Gullace, il giornalista Piero Badaloni e i rappresentanti istituzionali. A sabato 7 aprile, sempre alle ore 9, sempre al Cinema Gentile, invece, è rinviato l’appuntamento con gli studenti del liceo scientifico per BooktoPlay, organizzato dall'associazione culturale incroci: una mattinata al Cinema Gentile per vedere insieme il film "Roma Città aperta" e poi commentarlo con il giornalista Rai Piero Badaloni e con il sociologo Giap Ercole Parini. Modereranno i giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo. A metà aprile è rimandato anche il doppio appuntamento teatrale con "Teresa", rappresentazione della Compagnia della Rosa.

 

Condividi sui social

Santo Stefano in Aspromonte (RC): concluso con grande successo il corso di “Ispettore Ambientale”

(67) Nella giornata odierna, presso la Sala Consiliare del Comune di Santo Stefano in Aspromonte, sono stati consegnati gli attestati per il conseguimento della qualifica di “Ispettore Ambientale”. Grande  la partecipazione al corso di Ispettore Ambientale, propedeutico alla formazione di una short-list a cui il comune potrà attingere con la formula del tempo limitato e dei turnover. È una soluzione innovativa che servirà a migliorare il governo del territorio attraverso il controllo del “servizio di raccolta  rifiuti” vigilando sulla corretta effettuazione della raccolta differenziata (i servizi partiranno in contemporanea probabilmente dal 23 luglio), sul deposito dei rifiuti ingombranti, sulla pulizia dei boschi e delle aree pic-nic, sull’occupazione delle aree pubbliche ed in generale  sulla corretta applicazione delle ordinanze sindacali nell’ambito del territorio comunale. Un’azione studiata e concretizzata dall’Amministrazione Comunale, sia per migliorare i servizi di raccolta differenziata che per promuovere la tutela dell’Ambiente Con l’auspicio che tutto ciò favorisca la crescita di una coscienza civica ed ecologica e dia la possibilità ad un nutrito gruppo di giovani di essere impegnati in attività costruttive per il proprio territorio. L’Ispettore Ambientale comunale, si identifica quindi, nella figura del volontario, che svolge attività informative/educative ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata. Svolge opera di prevenzione nei confronti di quegli utenti che, con comportamenti irrispettosi del vivere civile, arrecano danno all’ambiente, all’immagine e al decoro. Il servizio pubblico, al fine di concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio ed alla tutela dell’ambiente,   conferisce all’Ispettore, la potestà di segnalare i comportamenti scorretti  circa il rispetto dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali ai quali si provvederà con provvedimenti sanzionatori. Il Corso, strutturato in moduli  per un totale di 28 ore,   ha riscontrato un elevatissimo numero di partecipanti. Non solo giovani, ma uomini e donne anche in età adulta  che hanno partecipato attivamente alle lezioni frontali. 76 (settantasei) i concittadini che con entusiasmo, responsabilità e tanta voglia di fare si sono lanciati in questa opportunità. La chiusura del corso è avvenuta con un test finale che ha determinato l’idoneità per 62 (sessantadue) discenti.

 

Condividi sui social